RISPOSTE CIRCA LE NOSTRE SPECIALITA' DI PANE

Vediamo sempre che il pane rimesso in forno risulta secco e la crosta si sfoglia. Perché succede?

La surgelazione è il metodo più naturale e delicato per conservare i generi alimentari, tra questi anche il pane. La qualità del pane emerge in particolare in questo caso. Se la qualità del pane è buona, allo stesso modo potrà essere prima surgelato e dopo lo scongelamento sarà possibile ultimare la cottura.

Il nostro pane originale Wurzelbrot e anche il pane svizzero Bürli sono prodotti con una pasta estremamente morbida, ciò significa che l'aggiunta elevata d’acqua è stata assorbita al meglio dalla farina. Pertanto, a cottura ultimata la crosta non si sfoglia e il pane resta fresco molto a lungo.

La qualità è la stessa di quella del pane acquistato dal fornaio. Però è fresco proprio quando se ne ha bisogno.

Come si deve conservare il pane fresco?

Il pane buono ha una crosta buona. A tal proposito il pane fresco non deve essere conservato in contenitori chiusi e nemmeno in sacchetti di plastica, perché altrimenti la crosta diventa molle e stantia. Raccomandiamo pertanto di conservare il pane fresco in un tovagliolo di cotone o in un sacchetto di carta, preferibilmente non al chiuso.

Si leggono e vedono frequentemente reportage sul pane prodotto con ogni sorta di additivi. Non succede così in tutti i forni?

La nostra filosofia è fare un pane che abbia tutti i vantaggi di un processo produttivo naturale e tradizionale. Per questo non occorrono altro che farina, acqua, sale e anche lievito, eccetto forse per i semi per dargli l'aspetto esteriore, o un gusto diverso.

A tal proposito utilizziamo esclusivamente materie prime naturali! Possiamo garantire che nel nostro pane non sono presenti né emulgatori, né prodotti con codice E.

Cuocere, congelare, scongelare e di nuovo cuocere. Tutto questo non richiede molta energia a discapito dell'ambiente?

Due situazioni rappresentano effettivamente un grande problema in relazione al consumo del pane: innanzitutto ogni giorno si produce più pane di quanto ne venga venduto. I produttori devono quindi smaltire questa sovrapproduzione.

In secondo luogo, la maggior parte del pane acquistato già pronto dalla ristorazione o dai privati non è consumato perché si secca e diventa duro troppo in fretta.

La cottura del nostro pane può essere ultimata dai consumatori in ogni momento, in base alle effettive necessità. La qualità elevata garantisce una freschezza duratura: a tre giorni dalla cottura il nostro pane originale Wurzelbrot è sempre delizioso! Grazie a questo non vi sono avanzi e sostanzialmente è più vantaggioso rispetto alla sovrapproduzione quotidiana e allo smaltimento del pane prodotto in eccesso.

Occorre un forno particolare per ultimare la cottura del vostro pane?

No, perché la parte importante per la qualità si svolge nel nostro forno. Cuociamo il pane su lastre di pietra, con calore statico e con una temperatura iniziale elevata.

L'ultimazione della cottura può essere effettuata a casa, nella ristorazione in una pentola a pressione, o altrimenti nei forni comuni.

Prima di essere surgelato il pane ha ottenuto la sua qualità nel nostro forno, con l'ultimazione di cottura adeguata le sue caratteristiche restano inalterate. E' solamente importante osservare le temperature di cottura indicate.

I vostri prodotti sono modificati geneticamente?

Nessuno dei nostri prodotti è modificato geneticamente.

Di quanto è l'inalterabilità, ovvero la data di scadenza?

Il nostro pane è surgelato e può essere conservato per nove mesi.

In che modo è confezionato?

Ricevete il pane in scatole, avvolto in pellicola trasparente. Ciascuna confezione contiene:12 pezzi di pane Wurzelbrot, 25 di pagnotte Bürli, 18 pezzi di Bürlistangen.

E' possibile produrre misure speciali?

Su richiesta offriamo misure speciali in base alle necessità.